Enti pubblici

lunedì 31 gennaio 2005

Secondo il Ddl di conversione del D.L. 314/2004 di proroga di vari termini, il magistrato preposto alla Direzione nazionale antimafia esercita le funzioni fino al settantaduesimo anno di età .

Secondo il Ddl di conversione del D.L. 314/2004 di proroga di vari termini, il magistrato preposto alla Direzione nazionale antimafia esercita le funzioni fino al settantaduesimo anno di età.

Ddl Camera 5521 – Conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2004, n. 314, recante proroga di termini

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni per assicurare la funzionalità degli enti locali e della Croce Rossa, per garantire l’azione di contrasto alla criminalità da parte dell’Ufficio del Procuratore nazionale antimafia, per differire l’entrata in vigore del regime di liberalizzazione dell’accesso al mercato dell’autotrasporto di merci, per garantire in via transitoria il finanziamento delle funzioni conferite alle regioni e per assicurare continuità all’erogazione dei contributi per lo spettacolo dal vivo;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 29 dicembre 2004;

Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri dell’interno, delle infrastrutture e dei trasporti, per gli affari regionali e per i beni e le attività culturali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze;

emana

il seguente decreto-legge:

Articolo 1.

(Bilanci di previsione degli enti locali).

1. Il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l’anno 2005 da parte degli enti locali è prorogato al 28 febbraio 2005.

Articolo. 2.

(Procuratore nazionale antimafia).

1. Il magistrato preposto alla Direzione nazionale antimafia alla data di entrata in vigore del presente decreto continua ad esercitare le proprie funzioni fino al compimento del settantaduesimo anno di età.

Articolo. 3.

(Liberalizzazione dell’accesso al mercato dell’autotrasporto di merci per conto di terzi).

1. All’articolo 22, comma 1-bis, del decreto legislativo 22 dicembre 2000, n. 395, così come da ultimo modificato dall’articolo 2, comma 1, del decreto-legge 24 giugno 2003, n. 147, convertito, con modificazioni, dalla legge 1o agosto 2003, n. 200, le parole: “31 dicembre 2004″ sono sostituite dalle seguenti: “30 giugno 2006″.

Articolo. 4.

(Finanziamento provvisorio alle regioni).

1. Entro il 28 febbraio 2005 il Governo elabora le proposte normative per adeguare il decreto legislativo 18 febbraio 2000, n. 56, ai principi contenuti nel Titolo V della Costituzione e nel rispetto delle disposizioni contenute nelle leggi finanziarie. Sino alla detta data è sospesa l’applicazione dell’articolo 7 del decreto legislativo n. 56 del 2000, nonché l’efficacia del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 14 maggio 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 179 del 2 agosto 2004, adottato ai sensi dell’articolo 2, comma 4, del medesimo decreto legislativo n. 56 del 2000. Sino alla medesima data sono erogate alle regioni, per le finalità di cui all’articolo 2, comma 4, del citato decreto legislativo n. 56 del 2000, in via provvisoria e salvi i conguagli derivanti dalla riforma, le somme risultanti dall’applicazione dell’articolo 13, comma 6, dello stesso decreto legislativo n. 56 del 2000.

Articolo. 5.

(Personale a tempo determinato della Croce Rossa).

1. Al fine di assicurare il regolare svolgimento dell’attività dell’Associazione italiana della Croce Rossa, la medesima è autorizzata a prorogare, fino al 31 dicembre 2005, i contratti di lavoro a tempo determinato, sottoscritti in attuazione del decreto legislativo 6 settembre 2001, n. 368, in applicazione delle convenzioni con il Servizio sanitario nazionale che li hanno determinati.

Articolo. 6.

(Contributi allo spettacolo dal vivo).

1. In attesa della riforma della disciplina in materia di spettacolo dal vivo, in attuazione dell’articolo 117 della Costituzione, i vigenti criteri e modalità per l’erogazione dei contributi alle relative attività, di cui alla legge 30 aprile 1985, n. 163, sono confermati per l’anno 2005. I termini per la presentazione delle relative domande sono riaperti per trenta giorni a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto. Alle attività in materia di spettacolo si applica la disciplina prevista dall’articolo 23, comma 6, del decreto del Ministro per i beni e le attività culturali in data 27 febbraio 2003, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 1o aprile 2003.

Articolo. 7.

(Entrata in vigore).

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Lemendamento approvato

Art. 2.

1. A decorrere dal 1o gennaio 2005 e sino al 1o gennaio 2006 il Procuratore Nazionale Antimafia in carica è confermato nell’incarico: il posto si considera vacante da tale ultima data.

2. 6.Gironda Veraldi, Cola.