Enti pubblici

venerdì 18 aprile 2003

Se il fermo amministrativo del veicolo per mancato versamento dei tributi incide sull’ attività professionale del proprietario, è esperibile la tutela ex art. 700 c.p.c

Se il fermo amministrativo del veicolo per mancato versamento dei tributi incide sullattività professionale del proprietario, è esperibile la tutela ex art. 700 c.p.c

TRIBUNALE DI BARI

IL GIUDICE DESIGNATO

Letto il ricorso ex art. 700 c.p.c., depositato in data 13.3.2003 da (omissis), avente ad oggetto la domanda di cancellazione del provvedimento di fermo di veicoli a motore disposto presso il P.R.A. dalla SESIT s.p.a., in forza di un presunto debito di complessivi euro 136,34, oltre accessori, portato da alcune cartelle esattoriali;

esaminata la documentazione prodotta;

ritenuto che, potendosi prima facie apprezzare tanto la giurisdizione del giudice ordinario adito quanto il fumus boni juris del ricorso (sotto i profili, specificamente dedotti, della carenza assoluta di potere in capo allente concessionario nel disporre il fermo nonché della non assoggettabilità ad esecuzione dei veicoli in questione, in quanto strumentali allattività professionale medica della ricorrente), vi sia, allo stato, il pericolo concreto che, nel tempo occorrente per far valere il diritto in via ordinaria, listante subisca pregiudizio grave ed irreparabile connesso alla impossibilità di lecitamente disporre e fare uso dei beni sottoposti al vincolo speciale, siccome coessenziali sia al soddisfacimento sia di basilari esigenze di vita, sia allesercizio della professione;

rilevato che le considerazioni suesposte valgono altresì a configurare il pregiudizio all’attuazione del provvedimento cautelare che potrebbe derivare dalla preventiva costituzione del contraddittorio e dai tempi tecnici minimi a ciò necessari;

applicati gli artt. 700 e 669 sexies co. 2 c.p.c.;

ORDINA

al Conservatore del P.R.A. di Bari di procedere immediatamente e, comunque, non oltre il giorno successivo alla notificazione del presente provvedimento a cura della parte interessata, alla cancellazione del fermo iscritto sui seguenti veicoli di proprietà di (omissis):

- motociclo Piaggio Liberty 125 tg (omissis),

- autovettura Alfa Romeo 156 1.9 JTD tg. (omissis),

a spese della SESIT s.p.a.;

FISSA

Ludienza del (omissis) ore 10,00, per la conferma, la modifica o la revoca del provvedimento, disponendo la notifica, a cura dell’istante, alla controparte, entro il (omissis).

Bari, 17.3.2003

Il Giudice Dr. Antonio Ruffino