Banca Dati

giovedì 16 aprile 2020

NUOVO AGGIORNAMENTO: FONDO INDENNIZZO RISPARMIATORI

Come avevamo precisato qualche mese fa, la Legge n. 145/2018 ha istituito presso il MEF (Ministero Economia e Finanze) il Fondo Indennizzo Risparmiatori (FIR).
Tale fondo è chiamato ad indennizzare i risparmiatori che hanno subito un pregiudizio ingiusto da parte di banche e controllate con sede legale in Italia, poste in liquidazione coatta amministrativa dopo il 16/11/2015 e prima del 01/01/2018.
Per quanto concerne quindi le Banche Venete (Veneto Banca spa e Banco Popolare di Vicenza spa) è possibile presentare DOMANDA DI INDENNIZZO in via telematica, seguendo le istruzioni riportate nel nostro precedente contributo, con decorrenza dal 22/08/2019 per i 180 giorni previsti dalla normativa.
Tuttavia il termine iniziale, indicato al 18/02/2020, per la presentazione delle domande al FIR, già protratto dalla Legge 27 dicembre 2019, n. 160 al 18/04/2020, è stato nuovamente prorogato dal Decreto Legge del 17 marzo 2020 n.18[1], al 18 giugno 2020.

 Avv. Alessandra Depaoli

 


[1] Art. 50 (Modifiche alla disciplina FIR) 1. All’art. 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, sono apportate le seguenti modificazioni: a) Al comma 496 aggiungere dopo le parole: «comma 499» le seguenti: «All’azionista, in attesa della predisposizione del piano di riparto, può essere corrisposto un anticipo nel limite massimo del 40 per cento dell’importo dell’indennizzo deliberato dalla Commissione tecnica a seguito del completamento dell’esame istruttorio»; b) Al comma 497 aggiungere dopo le parole: «comma 499» le seguenti: « All’obbligazionista, in attesa della predisposizione del piano di riparto, può essere corrisposto un anticipo nel limite massimo del 40 per cento dell’importo dell’indennizzo deliberato dalla Commissione tecnica a seguito del completamento dell’esame istruttorio »; 2. All’art. 1, comma 237, della legge 27/12/2019, n. 160 le parole: “18 aprile 2020” sono sostituite con le seguenti: “18 giugno 2020”.