Tributario e Fiscale

venerdì 30 aprile 2004

L’ allargamento UE comporta modifiche al sistema fiscale per gli scambi commerciali intracomunitari

L’allargamento UE comporta modifiche al sistema fiscale per gli scambi
commerciali intracomunitari

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE
FINANZE. DECRETO 15 aprile 2004 Modifiche alle istruzioni per l’uso e la
compilazione degli elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni.

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO per le
politiche fiscali

Visto il
regolamento (CEE) n. 3330/91 del Consiglio, del 7 novembre 1991, relativo alle
statistiche degli scambi di beni tra Stati membri, modificato, da
ultimo, con regolamento (CE) n. 1624/2000 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 10 luglio 2000;

Visto il regolamento (CE) n.
1901/2000 della Commissione, del 7 settembre 2000, che fissa talune
disposizioni di applicazione del regolamento (CEE) n.
3330/91;

Visto il regolamento (CE) n.
2658/87 del Consiglio del 23 luglio 1987, relativo alla nomenclatura combinata,
come integrato e modificato dal regolamento (CE) n. 1832/2002 della
Commissione, del

1° agosto 2002;

Visto il regolamento (CE) n.
1798/2003 del Consiglio del 7 ottobre 2003, relativo alla cooperazione
amministrativa in materia di imposta sul valore
aggiunto e che abroga il regolamento (CEE) n. 218/92 del Consiglio, del 27
gennaio 1992;

Vista la direttiva 77/388/CEE del
Consiglio, del 17 maggio 1977, sul sistema comune di imposta
sul valore aggiunto;

Visto l’art. 6 del decreto-legge
23 gennaio 1993, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo
1993, n. 75, che prevede l’obbligo, da parte dei soggetti passivi all’imposta
sul valore aggiunto, di presentazione ai competenti
uffici doganali di elenchi riepilogativi periodici degli scambi di beni
effettuati con i soggetti IVA residenti nei territori degli altri Stati membri
dell’Unione europea e che prevede la compilazione di detti elenchi su stampati
conformi ai modelli approvati con decreto del Ministro delle finanze;

Visto il decreto-legge 30 agosto
1993, n. 331, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 ottobre 1993, n.
427, recante, fra l’altro, armonizzazione delle disposizioni in materia di imposta sul

valore
aggiunto con quelle contenute nella direttiva CEE predetta;

Visti il decreto del Ministro
delle finanze 21 ottobre 1992, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 251 del
24 ottobre 1992, con il quale sono stati approvati i suddetti modelli degli elenchi

riepilogativi
e le relative istruzioni per l’uso e la compilazione, e il decreto 4 febbraio
1998 del direttore generale del Dipartimento delle dogane e delle imposte
indirette del Ministero delle finanze, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
32 del 9 febbraio 1998, recante modificazione al decreto ministeriale 21
ottobre 1992;

Visto il
decreto 27 ottobre 2000 del direttore generale del Dipartimento delle dogane e
delle imposte indirette del Ministero delle finanze, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 261 dell’8 novembre 2000, concernente l’approvazione dei
modelli dei predetti elenchi riepilogativi in euro;

Visto il proprio decreto 12
dicembre 2002, recante: "Disposizioni di semplificazione in materia di elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni", pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 298 del 20 dicembre 2002;

Visto il trattato di adesione all’Unione europea tra gli Stati membri
dell’Unione europea e la Repubblica ceca, la Repubblica di Estonia, la
Repubblica di Cipro, la Repubblica di Lettonia, la

Repubblica di Lituania,
la Repubblica di Ungheria, la Repubblica di Malta, la
Repubblica di Polonia, la Repubblica di Slovenia, la Repubblica slovacca, con
atto di adesione, allegati, protocolli,

dichiarazioni,
scambio di lettere e atto finale, firmato ad Atene il 16 aprile 2003,
ratificato e reso esecutivo in Italia dalla legge 24 dicembre 2003, n. 380, che
prevede l’ingresso dal 1° maggio 2004

nell’Unione
europea dei cennati nuovi Stati;

Ritenuto, pertanto, necessario
apportare modifiche alle istruzioni per l’uso e la compilazione degli elenchi
riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari
di beni, annesse al citato decreto 27 ottobre 2000 del direttore generale del
Dipartimento delle dogane e delle imposte indirette
del Ministero delle finanze;

Visto il parere
formulato dall’Agenzia delle entrate e dall’Agenzia delle dogane con note
rispettivamente n. 35348 del 4 marzo 2004 e n. 645 del 9 aprile 2004;

Emana il seguente decreto:

Articolo 1.

Modifiche alle
istruzioni per l’uso e la compilazione degli elenchi riepilogativi delle
cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni

1. Nelle istruzioni per l’uso e
la compilazione degli elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni, di cui allegato VII del decreto 27
ottobre 2000 del direttore

generale
del Dipartimento delle dogane e delle imposte indirette del Ministero delle
finanze, e successive modificazioni, sono apportate le modifiche riportate nell’allegato
I al presente decreto.

Articolo 2.

Decorrenza

1. Le disposizioni del presente decreto si applicano agli elenchi riepilogativi aventi
periodi di riferimento decorrenti dal 1° maggio 2004.

Allegato I

1. Titolo II e titolo III,
sezioni 2, note generali, numeri 4:

4. In caso di rettifica
dell’ammontare delle operazioni o del valore
statistico, e’ invece sufficiente indicare le variazioni in aumento o in
diminuzione degli importi, dopo aver riportato:

il
numero di identificazione (Stato e codice IVA) nel caso di rettifiche ad
elenchi annuali, trimestrali o mensili per operazioni riepilogate solo ai fini
fiscali;

il
codice di nomenclatura combinata e la natura della transazione nel caso di
rettifiche ad elenchi mensili per operazioni riepilogate solo ai fini
statistici;

il
numero di identificazione (Stato e codice IVA), il codice di nomenclatura
combinata e la natura della transazione nel caso di rettifiche ad elenchi
mensili per operazioni riepilogate sia ai fini

fiscali
che statistici.

2. Tabella A di
cui all’allegato VII del decreto del 27 ottobre 2000 del Direttore generale del
Dipartimento delle dogane e delle imposte indirette del Ministero delle
finanze, recante: "Istruzioni

per
l’uso e la compilazione degli elenchi riepilogati, in euro, delle cessioni e
degli acquisti intracomunitari di beni":

PAESI MEMBRI DELL’UNIONE EUROPEA

Codice ISO

Stato Membro

N.ro
carattere del codice IVA

AT

AUSTRIA

9

BE

BELGIO

9

CY

CIPRO

9

DK

DANIMARCA

8

EE

ESTONIA

9

DE

GERMANIA

9

EL

GRECIA

9

FI

FINLANDIA

8

FR

FRANCIA

11

GB

GRAN BRETAGNA

5 ovvero 9 ovvero 12

IE

IRLANDA

8

IT

ITALIA

11

LV

LETTONIA

9 ovvero 11

LT

LITUANIA

9 ovvero 12

LU

LUSSEMBURGO

8

MT

MALTA

8

NL

OLANDA

12

PL

POLONIA

10

CZ

REPUBBLICA CECA

8 ovvero 9 ovvero 10

SK

REPUBBLICA SLOVACCA

9 ovvero 10

SI

SLOVENIA

8

ES

SPAGNA

9

SE

SVEZIA

12

HU

UNGHERIA

8