Civile

sabato 28 ottobre 2006

Il dispositivo del lodo arbitrale che riduce la penalità della Juventus.

Il dispositivo del lodo arbitrale
che riduce la penalità della Juventus.

LA POSIZIONE DELLA
JUVENTUS. "Il Collegio arbitrale, viste le
memorie e le conclusioni delle parti, acquisiti ed esaminati gli atti e i
documenti tutti riversati nel procedimento endo-federale, esaminate le
posizioni individuali in via meramente incidentale ai soli fini della
valutazione della istanza della società ricorrente, giudicando in fatto e in
diritto, con esclusione di qualsiasi valutazione in termini genericamente
equitativi o di clemenza per il solo fatto della proposizione di istanza
arbitrale, ha deliberato all’unanimità, con motivazione in forma sintetica, il
lodo avente il seguente dispositivo:

1) conferma la penalizzazione
inflitta con riguardo alle stagioni 2005-2006 e 2006-2007;

2) riduce la penalizzazione
inflitta per il campionato di serie B 2006-2007 a punti 9;

3) converte la squalifica del
campo, già sospesa in via cautelare, nell’obbligo di devolvere entro 90 giorni
dalla pubblicazione del presente lodo un importo corrispondente alla quota di
incasso per vendita di biglietti relativa alla prima partita casalinga del
campionato 2006-2007 a
favore della FIGC, con vincolo di destinazione a finalità di promozione
dell’attività giovanile e dilettantistica; 4) conferma l’ammenda inflitta
nell’importo di Euro 100.000
a favore della FIGC".

LA POSIZIONE DELLA
FIORENTINA. "Il Collegio arbitrale, viste le
memorie (…) il lodo avente il seguente dispositivo:

1) conferma la penalizzazione
inflitta con riguardo alla stagione 2005-2006;

2) riduce la penalizzazione
inflitta per il campionato di serie A 2006-2007 a punti 15;

3) converte la squalifica del
campo, già sospesa in via cautelare, nell’obbligo di devolvere entro 90 giorni
dalla pubblicazione del presente lodo un importo corrispondente alla quota di
incasso per vendita di biglietti relativa alle prime tre partite casalinghe del
campionato 2006-2007 a
favore della FIGC, con vincolo di destinazione a finalità di promozione
dell’attività giovanile e dilettantistica;

4) conferma l’ammenda inflitta
nell’importo di Euro 100.000
a favore della FIGC".

LA POSIZIONE DEL MILAN.
"Il Collegio arbitrale, viste le memorie (…) il
lodo avente il seguente dispositivo:

1) conferma la penalizzazione
inflitta con riguardo alle stagioni 2005-2006 e 2006-2007;

2) converte la squalifica del
campo, già sospesa in via cautelare, nell’obbligo di devolvere entro 90 giorni
dalla pubblicazione del presente lodo un importo corrispondente alla quota di
incasso per vendita di biglietti relativa alla prima partita casalinga del
campionato 2006-2007 a
favore della FIGC, con vincolo di destinazione a finalità di promozione
dell’attività giovanile e dilettantistica; 3) conferma l’ammenda inflitta
nell’importo di Euro 100.000
a favore della FIGC".

LA POSIZIONE DELLA
LAZIO. Il Collegio Arbitrale (…) il lodo avente il seguente dispositivo:

1) conferma la penalizzazione
inflitta con riguardo alla stagione 2005-2006;

2) riduce la penalizzazione
inflitta per il campionato di serie A 2006-2007 a punti 3;

3) converte la squalifica del
campo, già sospesa in via cautelare, nell’obbligo di devolvere entro 90 giorni
dalla pubblicazione del presente lodo un importo corrispondente alla quota di
incasso per vendita di biglietti relativa alle prime due partite casalinghe del
campionato 2006-2007 a
favore della FIGC, con vincolo di destinazione a finalità di promozione
dell’attività giovanile e dilettantistica;

4. conferma l’ammenda inflitta
nell’importo di Euro 100.000
a favore della FIGC.

(27
ottobre 2006)