Enti pubblici

lunedì 18 ottobre 2004

Il Consiglio dei Ministri annuncia il varo del codice della navigazione da diporto. Consiglio dei Ministri – 15 ottobre 2004, n.174

>Il Consiglio dei Ministri annuncia il varo del codice della navigazione
da diporto

Consiglio dei Ministri – 15 ottobre 2004, n.174

Comunicato.

La Presidenza del Consiglio dei
Ministri comunica:

il Consiglio dei Ministri si è riunito
oggi, alle ore 10,10 a Palazzo Chigi, sotto la
presidenza del Presidente, Silvio Berlusconi.

Segretario, il Sottosegretario di
Stato alla Presidenza, Gianni Letta.

Il Consiglio dei Ministri ha avviato
l’esame del nuovo codice della navigazione da diporto – distinto ed autonomo da
quello della navigazione – ed ha approvato le linee direttrici ed i principi
informatori cui il codice stesso deve ispirarsi. Esso è caratterizzato da un
testo snello con poche norme formulate in modo chiaro e diretto, mentre vengono rimesse alla fonte regolamentare tutte le
disposizioni di dettaglio per rendere più duttile e flessibile la normativa,
così da poterla adeguare alle necessità del mercato. Il nuovo codice, tenuto
conto degli obiettivi di liberalizzazione del settore e di rilancio della
nautica da diporto stabiliti nella legge di delega, si ispira
a criteri di semplificazione e snellimento di tutte le procedure, in
particolare di quelle relative:

- alla
progettazione, costruzione ed immissione in commercio delle imbarcazioni ed
unità da diporto, nel rispetto delle norme comunitarie e con una particolare
attenzione ai livelli di sicurezza; – al regime amministrativo (registri e
relative iscrizioni) delle imbarcazioni e delle attività commerciali legate
alla nautica da diporto (noleggio e attività di mediazione);

- al regime tariffario per i servizi
e le prestazioni rese dagli organi competenti in
materia di nautica da diporto.

Nel codice è contenuta, altresì, la revisione della disciplina delle patenti nautiche e delle
relative procedure di rilascio, anch’essa improntata a criteri di
semplificazione e snellimento burocratico, in modo da incentivare i cittadini a
conseguire i titoli abilitativi. Sono poi previste particolari iniziative di
formazione scolastica in materia di cultura nautica. Il codice reca infine la revisione della disciplina sanzionatoria con un sistema più
aderente alle reali esigenze della navigazione da diporto e della relativa
sicurezza. Lo schema del nuovo codice sarà trasmesso alla Conferenza unificata
ed alle Commissioni parlamentari di merito.

Il Consiglio ha poi deliberato i
seguenti provvedimenti:

su proposta del Ministro per gli affari
regionali, La Loggia:

- un disegno di legge che incrementa
la dotazione del Fondo nazionale per la montagna, anche al fine di consentire
la realizzazione di opere già avviate a sostegno dei
Comuni di area montana e delle Comunità che insistono su territori svantaggiati
e caratterizzati da carenza di infrastrutture;

su proposta del Presidente del
Consiglio, Berlusconi, e del Ministro per le
politiche comunitarie, Buttiglione:

- uno schema di decreto legislativo
per l’attuazione della direttiva comunitaria 2003/33, in materia di divieto di
pubblicità e sponsorizzazione a favore di prodotti del tabacco, che verrà trasmessa al parere delle competenti Commissioni
parlamentari;

su proposta del Ministro degli affari
esteri, Frattini:

- due disegni di legge per la
ratifica e l’esecuzione dei seguenti Accordi internazionali:

- Italia-Azerbaijan
in materia di collaborazione culturale, scientifica e tecnologica;

- Italia-Senegal
in materia di promozione e protezione degli investimenti;

su proposta del Ministro per la
funzione pubblica, Mazzella, e del Ministro degli
affari esteri, Frattini:

- uno schema di
regolamento che estende alle procedure contabili in materia di cooperazione
internazionale la semplificazione già operata, sulla base della legge n.59 del 1997, delle procedure in materia di lavori,
somministrazioni, servizi e spese in economia della pubblica amministrazione. Sul provvedimento verrà acquisito il parere del Consiglio di Stato, della
Corte dei conti e delle Commissioni parlamentari competenti;

su proposta del Ministro della difesa,
Martino:

- uno schema di regolamento per
coordinare e semplificare le disposizioni non legislative in materia di servizi
amministrativi di sostegno logistico e di lavori infrastrutturali
delle Forze armate, nonché di amministrazione e
contabilità delle Forze armate medesime. Il provvedimento, sul quale dovrà
pronunciarsi la Corte dei conti, verrà trasmesso al
parere del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari.

Il Consiglio ha inoltre deliberato la
proroga dello stato d’emergenza precedentemente
dichiarato nel territorio delle province di Siracusa e Catania colpito da
eventi atmosferici eccezionali il giorno 17 settembre 2003.

E’ stato poi approvato il decreto
presidenziale per la determinazione del numero massimo delle onorificenze “Al
Merito della Repubblica Italiana” da conferire nell’anno 2005.

Il Consiglio ha infine adottato le
seguenti deliberazioni:

su proposta del Ministro dell’economia
e delle finanze:

- conferma per un triennio
dell’avvocato Raffaele FERRARA nell’incarico di Direttore dell’Agenzia dell’entrate (la Conferenza Unificata ha espresso parere
favorevole);

su proposta del Ministro della difesa:

- conferimento
all’Ammiraglio di squadra Bruno BRANCIFORTE della carica di Comandante in Capo
della Squadra navale.

La seduta ha avuto termine alle ore 10,25.