Penale

venerdì 26 gennaio 2007

Il comunicato stampa della Corte Costituzionale sulla “legge Pecorella”.

Il comunicato stampa della Corte
Costituzionale sulla “legge Pecorella”.

Corte Costituzionale Ufficio
Stampa Legge 20 febbraio 2006, n. 46 (c.d. “legge Pecorella”)

La Corte costituzionale, nella
camera di consiglio del 24 gennaio 2007, ha dichiarato l’illegittimità
costituzionale dell’art. 1 della legge 20 febbraio 2006, n. 46 (Modifiche al
codice di procedura penale in materia di inappellabilità delle sentenze di proscioglimento),
nella parte in cui esclude che il pubblico ministero possa proporre appello
contro le sentenze di proscioglimento e dell’art. 10, nella parte in cui
prevede che sia dichiarato inammissibile l’appello proposto dal P.M. contro una
sentenza di proscioglimento prima dell’entrata in vigore della legge suddetta.

La Corte ha altresì dichiarato
manifestamente inammissibile la questione di legittimità costituzionale
dell’art. 576 del codice di procedura penale e dell’art. 10, commi 2 e 3, della
legge n. 46 del 2006, in
tema di appello della parte civile contro le sentenze di proscioglimento.

La sentenza verrà
depositata nei prossimi giorni.

dal
Palazzo della Consulta, 24 gennaio 2007