Ambiente

lunedì 02 maggio 2005

Effetto serra. L’ Italia è inadempiente alle direttive europee e rischia una pesante condanna Comunicazione sulla GU

Effetto serra. LItalia è inadempiente alle direttive europee e rischia una pesante condanna

Comunicazione sulla GU

Ricorso della Commissione delle Comunità europee contro Repubblica italiana, proposto il 14 marzo 2005.

(Causa C-122/05)

Il 14 marzo 2005, la Commissione delle Comunità europee, rappresentata dal Sig. U. Wölker e dalla Sig.a D. Recchia, membri del servizio giuridico della Commissione, ha proposto dinanzi alla Corte di giustizia delle Comunità europee un ricorso contro la Repubblica italiana.

La ricorrente chiede che la Corte voglia:

constatare che la Repubblica italiana, non avendo adottato tutte le disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative necesarie ad uniformarsi alla direttiva 2003/87/CE1 del Parlamento europeo e del Consiglio del 13 ottobre 2003 che istituisce un sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas ad effetto serra nella Comunità e che modifica la direttiva 96/61/CE2 del Consiglio o, in ogni caso, non avendo comunicato tali disposizioni alla Commissione, è venuta meno agli obblighi che le incombono ai sensi dell’articolo 31, paragrafo 1, tale direttiva;

condannare Repubblica italiana alle spese.

Motivi e principali argomenti

Il termine per conformarsi alla direttiva è scaduto il 31 dicembre 2003.