Tributario e Fiscale

giovedì 28 gennaio 2010

disponibile on line la versione definitiva del modelli 730

La versione definitiva del modello 730 disponibile in rete con le istruzioni

La versione definitiva del modello 730/2010 per la dichiarazione semplificata dei redditi 2009 di lavoratori dipendenti e pensionati è disponibile, in rete, insieme alle istruzioni.
Caratteristiche         
Tra gli elementi principali:   
- mobili ed elettrodomestici: è stata inserita nel quadro E, al rigo 37, la colonna 4, che dà spazio alla detrazione Irpef del 20% per gli acquisti di mobili, elettrodomestici ad alta efficienza energetica, televisori e computer, effettuati tra il 7 febbraio e il 31 dicembre 2009, destinati ad arredare case ristrutturate. Lo sconto fiscale spetta su un importo massimo di spesa di 10mila euro e deve essere ripartito in cinque rate annuali di pari importo;           
- risparmio energetico: è stata confermata l’agevolazione per i lavori finalizzati al risparmio energetico degli edifici esistenti, con la possibilità, per chi, nel 2009, ha ereditato, ricevuto in donazione o acquistato immobili che nel 2008 sono stati oggetto di interventi di riqualificazione, di rideterminare il numero delle quote residue della detrazione del 55%;  
- ristrutturazioni edilizie: viene prorogata la riduzione del 36% per i lavori di ristrutturazione e recupero degli immobili;       
- sisma in Abruzzo: a seguito del terremoto che ha colpito l’Abruzzo, è stato modificato il quadro G, dedicato ai crediti d’imposta, che accoglie una nuova sezione (la IV), con due righi (G5 e G6), per i contribuenti residenti nella zona terremotata, ai quali è stato riconosciuto un credito d’imposta per le spese relative alla riparazione o ricostruzione di case danneggiate o distrutte, o per l’acquisto di una nuova abitazione principale. Inoltre, i proprietari di fabbricati situati nella medesima area, hanno la possibilità di ridurre del 30% il reddito derivante da tali immobili, se dati in locazione o comodato a famiglie rimaste senza abitazione a causa del sisma;       
- scuola, trasporti e sostegno alle famiglie: sono state confermate le misure a favore dell’autoaggiornamento e formazione degli insegnanti e dell’utilizzo del trasporto pubblico e quelle a sostegno delle famiglie con bimbi piccoli. Pertanto è applicabile la detrazione del 19% dell’imposta per le spese sostenute:

  • dai docenti per acquisire beni e servizi che favoriscono lo sviluppo della loro professionalità (libri, riviste, corsi di aggiornamento, seminari, software didattici eccetera)
  • per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale
  • dai genitori per l’iscrizione dei figli all’asilo nido (l’agevolazione è permanente dal 2010);

- lavoratori del comparto Sicurezza e dipendenti del settore privato: costituisce invece una novità lo sconto Irpef introdotto dal decreto “anticrisi” del 2008 (Dl n. 185) per il trattamento accessorio percepito dal personale del comparto Sicurezza, difesa e soccorso pubblico. I lavoratori dipendenti del settore privato hanno invece la possibilità di scegliere una differente modalità di tassazione per i premi di produttività percepiti.      
- acconto Irpef: la misura dell’acconto Irpef di novembre è stata ridotta dal 99 al 79 per cento (Dl 168/2009). Per chi avesse versato la somma senza tener conto della diminuzione, recuperando poi l’eccedenza in compensazione nel modello F24, è stata prevista l’indicazione di tale importo nella nuova colonna 5 del rigo F1.
Il modello e le istruzioni sono disponibili sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.
Date di presentazione
Le date da ricordare per la presentazione sono due:

·         il 30 aprile per chi si rivolge al proprio sostituto d’imposta,

·         il 31 maggio per chi si affida a un Caf o a un professionista abilitato