Civile

sabato 13 marzo 2004

Dichiarazione del Presidente UE Prodi per le vittime di Madrid. DN: IP/04/327 Date: 11/03/2004

Dichiarazione del Presidente UE Prodi per le vittime di Madrid. DN: IP/04/327 Date: 11/03/2004

Esprimo lo sdegno e il dolore profondo per questa strage di innocenti tanto sanguinaria e feroce quanto inutile e insensata.

In questo momento sono vicino con tutta la mia anima al dolore e alle sofferenze dei feriti, dei familiari delle vittime, dell’intero popolo spagnolo cosí brutalmente e duramente colpito, del suo Governo e del Re dei quali compartecipo con grande tristezza lo sgomento e il compianto.

Non esiste giustificazione alcuna dietro la quale possano illudersi di nascondersi gli autori di questo atto bestiale e cieco. Non è un atto politico, non è un atto di rivolta o ribellione. Si tratta di un’azione vile compiuta contro inermi indifesi che solo la mente perversa di terroristi poteva produrre in maniera cosí aberrante e disgustosa.

E’ una violenza fine a se stessa senza sbocchi, senza prospettive e senza senso, contro la quale l’intera comunità internazionale è mobilitata e continuerà ad esserlo fino alla completa eradicazione e soppressione di un fenomeno disumano e insopportabile.

Tutti i popoli d’Europa sono oggi vicini al dolore della Spagna.