Imprese ed Aziende

martedì 08 aprile 2003

Approvato il rinvio per le scadenze dei condoni

La Presidenza del Consiglio dei Ministri comunica:

il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, alle ore 10,45 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Silvio Berlusconi.

Segretario, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Gianni Letta.

Il Consiglio ha approvato i seguenti provvedimenti:

su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministro dell’economia e delle finanze, Tremonti:

- un decreto-legge con il quale viene prorogato al 16 maggio 2003 il termine (in scadenza il prossimo 16 aprile) stabilito nella legge Finanziaria per l’anno 2003 e nel decreto-legge n. 282 del 2002 per il perfezionamento delle adesioni alle misure di clemenza fiscale. In via amministrativa, con decreto dirigenziale, saranno corrispondentemente rideterminati gli altri termini connessi e fissati quelli per la trasmissione telematica degli atti dichiarativi riguardanti le predette adesioni;

su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Lunardi:

- un decreto legislativo che, in attuazione di specifica delega contenuta nella c.d. legge Lunardi (n.166 del 2002), disciplina il collegamento stabile, viario e ferroviario fra la Sicilia ed il Continente, opera di preminente interesse nazionale anche a fini comunitari. Il Ministero diviene concedente della società Stretto di Messina s.p.a. per la realizzazione dei lavori e vigila sull’esecuzione di essi tramite una struttura di missione, mentre la società concessionaria diviene organismo di diritto pubblico. Il provvedimento ha ricevuto parere favorevole della Conferenza unificata e delle Commissioni parlamentari competenti. Data l’importanza del provvedimento, di portata storica, sono stati invitati a partecipare al Consiglio i Presidenti della Regione siciliana e della Regione Calabria; su proposta del Ministro per l’innovazione e le tecnologie, Stanca, del Ministro per la funzione pubblica, Mazzella, del Ministro per le pari opportunità, Prestigiacomo, e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Maroni:

- un disegno di legge che promuove l’accesso dei disabili agli strumenti informatici e sostiene le tecnologie assistite, cioè volte al superamento della disabilità, con un’ampia serie di interventi sia sulla P.A. che nei confronti dei privati. Saranno, tra l’altro, resi accessibili ai disabili i siti internet ed i servizi telematici delle Amministrazioni statali e saranno promossi, con il rilascio di apposito contrassegno, i siti di privati che risulteranno accessibili; per quanto riguarda i lavoratori disabili, sarà favorito l’utilizzo di strumenti informatici opportunamente adattati, anche con riferimento al telelavoro. Le regole tecniche per l’accessibilità informatica saranno dettate in un apposito decreto, che definirà anche i metodi per la verifica dell’accessibilità stessa;

su proposta del Ministro per le politiche comunitarie, Buttiglione, e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Maroni:

- un decreto legislativo che dà attuazione alle direttive 93/104 e 2000/34 concernenti taluni aspetti dell’organizzazione dell’orario di lavoro, con ampi e significativi rinvii alla autonomia negoziale delle parti sociali che disciplinerà compiutamente la materia all’interno del quadro di indirizzo tracciato in adesione al dettato comunitario, nei limiti temporali consentiti; vengono definite tra l’altro le nozioni di orario di lavoro (40 ore settimanali), ferie (almeno quattro settimane all’anno) il riposo (almeno 24 ore consecutive ogni sette giorni), lavoro straordinario, lavoro notturno e sua durata massima (l’idoneità va accertata da strutture pubbliche competenti), lavoro a turni, lavoro mobile; la disciplina è rivolta a tutti i settori di lavoro pubblici e privati, ad eccezione della gente di mare e del personale di volo dell’aviazione civile, e nel rispetto delle disposizioni vigenti per il pubblico impiego, le Forze armate, i servizi di protezione civile, il Corpo nazionale dei vigili del fuoco, il personale di strutture giudiziarie, penitenziarie, e con compiti di sicurezza pubblica. Ulteriori deroghe sono previste per speciali professionalità. Sul provvedimento è stato acquisito il parere delle Commissioni parlamentari competenti; su proposta del Ministro per le politiche comunitarie, Buttiglione, e del Ministro della salute Sirchia:

- un decreto legislativo che dà attuazione alla direttiva comunitaria 2000/38 in materia di farmacovigilanza, un sistema europeo destinato al tempestivo scambio di informazioni relative alla sicurezza dei farmaci. Il provvedimento mira ad ottimizzare la sorveglianza (da parte delle autorità sanitarie centrali e periferiche, delle aziende farmaceutiche, degli operatori sanitari) sulle reazioni avverse ai medicinali. Il provvedimento ha ricevuto il parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni ; – un decreto legislativo di attuazione delle direttive comunitarie 2000/37 e 2001/82, che introduce nell’ordinamento misure finalizzate alla istituzione di un sistema nazionale di farmacovigilanza veterinaria; il provvedimento ha ricevuto il parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni;

su proposta del Ministro per le politiche comunitarie,Buttiglione, e del Ministro dell’economia e delle finanze, Tremonti:

- un decreto legislativo che dà attuazione alla direttiva comunitaria 2001/44 al fine di rendere più incisive le misure di recupero dei crediti risultanti da operazioni che fanno parte del sistema di finanziamento del FEOGA, nonché dei prelievi agricoli, dei dazi doganali, dell’IVA e di talune accise; sul provvedimento si è espressa favorevolmente la Conferenza Stato-Regioni;

su proposta del Ministro per le politiche comunitarie, Buttiglione, e del Ministro per le infrastrutture ed i trasporti, Lunardi:

- un decreto legislativo che dà attuazione alla direttiva comunitaria 2001/78 che prevede l’obbligo per gli Stati membri di utilizzare nuovi modelli di formulari nella pubblicazione di avvisi di gare d’appalto pubbliche di lavori, forniture, servizi. Il provvedimento ha ricevuto il parere favorevole della Conferenza unificata;

- uno schema di decreto legislativo che dà attuazione alle direttive 2001/12 (sviluppo delle ferrovie comunitarie), 2001/13 (licenze alle imprese ferroviarie) e 2001/14 (ripartizione della capacità di infrastruttura ferroviaria, imposizione dei diritti per il suo utilizzo, certificazione di sicurezza); il provvedimento verrà sottoposto alla Conferenza Stato-Regioni ed alle Commissioni parlamentari competenti; su proposta del Ministro per le politiche comunitarie, Buttiglione, e del Ministro delle attività produttive, Marzano:

- un decreto legislativo che attua alcune disposizioni comunitarie in materia di controlli su esportazioni di prodotti e tecnologie a duplice uso, civile e militare, e sull’assistenza tecnica riguardante taluni fini militari. Obiettivo della disciplina è il controllo su tutti i prodotti che possono avere un utilizzo cosiddetto duale ed essere di potenziale interesse per la fabbricazione di armi nucleari, chimiche, biologiche, missilistiche; si tratta di tecnologie elettroniche sempre più sofisticate per il controllo delle quali solo un’adeguata rete di informazione e collaborazione fra Stati, ed una armonizzazione delle discipline interne di controllo possono evitare utilizzi difformi a quelli consentiti e previsti. Sul provvedimento è stato acquisito il parere delle Commissioni parlamentari competenti;

su proposta del Ministro per gli italiani nel mondo, Tremaglia, e del Ministro degli affari esteri, Frattini:

- un disegno di legge per l’istituzione e la disciplina del funzionamento dei Comitati degli italiani all’estero (COMITES);

su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze, Tremonti:

- un decreto presidenziale che semplifica e razionalizza alcuni adempimenti tributari in materia di imposte sui redditi, di imposta sul valore aggiunto, di scritture contabili e di trasmissione telematica; vengono tra gli altri semplificati adempimenti a carico dei titolari di redditi d’impresa ed esercizio di arti e professioni che transitano dal regime di contabilità semplificata a quello di contabilità ordinaria, unificate le scadenze per la presentazione di istanze di rimborso e di compensazione delle eccedenze dei crediti IVA, modificati taluni termini di adempimenti fiscali posti in capo ai sostituti d’imposta; su proposta del Ministro delle attività produttive, Marzano:

- uno schema di decreto legislativo per il riordino dell’Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente (ENEA), che rimodulandone modalità di azione, governance ed organizzazione persegue l’obiettivo di rendere più efficace, la diffusione e la valorizzazione dell’attività di ricerca che l’Ente compie. La sua nuova missione dovrà essere quella di un ente pubblico nazionale che promuova e svolga attività di ricerca (di base ed applicata) e di innovazione, capace di diffondere e trasferire i risultati ottenuti comunicando adeguatamente con il sistema produttivo. Il provvedimento verrà trasmesso alle Commissioni parlamentari competenti per il parere prescritto;

su proposta del Ministro degli affari esteri, Frattini:

- due disegni di legge per la ratifica e l’esecuzione dei seguenti Atti internazionali:

1) Accordo tra il Governo italiano e l’Organizzazione mondiale della sanità- Ufficio regionale per l’Europa;

2) Convenzione e Protocolli delle Nazioni Unite contro il crimine organizzato trasnazionale.

Il Consiglio ha successivamente deliberato la dichiarazione di grande evento nel territorio del Comune di Copertino (Lecce), in occasione del quarto centenario della nascita di San Giuseppe da Copertino e delle celebrazioni connesse, in previsione del grande afflusso di pellegrini che queste richiameranno.

E’ stata inoltre deliberata la proroga dello stato di emergenza nel territorio del Comune di Rio Marina (Livorno), interessato da fenomeni di dissesto idrogeologico e geomorfologico dell’area mineraria.

Il Consiglio ha infine deliberato:

su proposta del Presidente del Consiglio:

- nomina del dott. Paolo Maria NAPOLITANO a consigliere di Stato;

- nomina del dott. Gabriele OLINI a componente del CNEL in rappresentanza dei lavoratori dipendenti del settore artigianato;

su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze:

- nomina del Presidente della Corte dei conti dott. Francesco STADERINI a presidente di sezione della Commissione tributaria centrale e dell’avvocato dello Stato dott. Claudio LINDA a componente della medesima Commissione.

Il Consiglio, infine, su proposta del Ministro per gli Affari Regionali, La Loggia, ha esaminato talune leggi regionali a norma dell’art. 127 della Costituzione.

La seduta ha avuto termine alle ore 13,10