Banca Dati

lunedì 27 aprile 2020

Tutela del lavoro e dei lavoratori

Il DPCM 26 aprile 2020 lockdown attenuato ?
Sì, ma con cautela.

Fermo restando quanto previsto dall’art. 87 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, per i datori di lavoro pubblici, la modalità di lavoro agile disciplinata dagli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81, può essere applicata dai datori di lavoro privati a ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dettati dalle menzionate disposizioni, anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti.

Gli obblighi di informativa di cui all’art. 22 della legge 22 maggio 2017, n. 81, sono assolti in via telematica anche ricorrendo alla documentazione resa disponibile sul sito dell’Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro.

Continua la raccomandazione rivolta ai datori di lavoro, pubblici o privati di promuovere fruizione dei periodi di congedo ordinario e di ferie, fermo restando quanto previsto in relazione al lavoro agile.

Avv. Claudio Bossi